Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Venerdì, 20 Marzo 2020 13:01

Vitamina D: I benefici del sole per nostra la salute

Scritto da

La natura ci offre una vastissima gamma di trattamenti di benessere che migliorano il nostro umore e la nostra salute.

Non si trovano in confezioni e sono completamente gratuiti.

È la natura ed è la fonte di benessere più efficace al mondo.

Ognuno di noi sa quanto sia è importante per il nostro corpo e per il nostro spirito immergerci nella luce del sole.

Il sole preso sempre con le dovute precauzioni, ci permette non solo di sfoggiare una tintarella invidiabile ma stimola anche la produzione di Vitamina D, una sostanza essenzialmente importante per la salute delle ossa, per mantenere una pelle sana, rinforzare il nostro sistema immunitario e per migliorare le funzioni mentali.

È impossibile raggiungere il fabbisogno di questa vitamina con la sola alimentazione non riusciamo a raggiungere il fabbisogno di questa vitamina, quindi dovremmo quindi considerare l’idea di prenderci del tempo per noi e farci “baciare dal sole” appena ci si presenta l’opportunità.

Diventa quindi di fondamentale importanza individuare per ognuno la quota minima necessaria di esposizione ai raggi solari, in base al proprio fototipo, alla latitudine e alla stagione.

Ovviamente, in estate possiamo approfittarne per trascorrere del tempo al mare e fare il pieno di questa sostanza: le persone dalla pelle scura richiederanno un’esposizione al sole molto più prolungata dei soggetti a fototipo chiaro.

Contrariamente a quanto viene consigliato, l’orario migliore per la produzione di vitamina D è quello centrale del giorno, tra le 12.00 e le 14.00 e non nelle prime ore del mattino o nelle ultime del pomeriggio, almeno da marzo ad ottobre nelle nostre latitudini.
Occorre cercare, quindi, un compromesso per osservare sia la foto-protezione, sia la produzione di vitamina D;  e sappi che in linee generale sono sufficienti dai 10 ai 30 minuiti al giorno di esposizione solare.
Se da un lato l’utilizzo di creme solari riduce il rischio di foto-invecchiamento, dall’altro però riduce la produzione di vitamine D3 anche del 99% ma sottolineo che basta esporre braccia o gambe e non necessariamente il viso, che potrà essere protetto con creme ad azione protettiva e idratante.

Quindi prendiamo un po' di vitamina D, senza dimenticare di monitorare la pelle e applicare la protezione solare!

Letto 324 volte

Categorie

Ultimi Articoli

Social

Contatti

Via G. Leopardi, 9
98077 Santo Stefano di Camastra (ME)
Tel. 0921 33 72 65
Cell. 366 22 07 237
info@divamaris.it